KRAS – l'identità del territorio

regione carsica

l'identità del territorio

Terroir è un termine che non si riferisce solo all'interazione di fattori tipici della zona di produzione del vino, come il terreno, il clima e la tradizione. Ma non è solo questo che dà al vino il suo carattere. Noi siamo le persone che coltivano la terra, da cui provengono le viti. Le nostre cantine sono il luogo in cui il vino sviluppa il suo sapore. E l'enologo è colui che, con la sua filosofia e comprensione terroir unisce tutti questi fattori in un bicchiere di vino di qualità unica.

CARSO

Un paesaggio roccioso e selvaggio
che fa sorprendere ad ogni passo

Il carattere del nostro vino viene indubbiamente definito anche dal meraviglioso e variegato paesaggio del Carso, zona della sua produzione. Questo altopiano calcareo, posizionato tra il Golfo di Trieste, la Valle del Vipacco, i colli di Brkini e la Valle dell'Isonzo, appare selvaggio ma al tempo stesso familiare. Con le sue misteriose grotte carsiche, i pini che ondeggiano nel vento, il pittoresco sommacco in autunno e con un ricco patrimonio culturale è in grado di sorprendere ad ogni passo.

Il paesaggio roccioso mozzafiato è ricoperto da suolo fertile, denominato jerina o terra rossa. Durante milioni di anni venne depositata una grande quantità di ossidi di ferro e minerali che conferì al suolo il suo caratteristico colore rosso da cui prende il nome.

Un'altra caratteristica del Carso è la mancanza di corsi d'acqua superficiali e il terreno prevalentemente poco profondo - a causa della superficie calcarea l'acqua piovana scorre rapidamente attraverso le fessure.

È essenziale comprendere tutti i fattori influenti per consentirci di preparare il terreno per l'impianto della vite. In questo modo garantiamo le migliori condizioni possibili per la sua crescita. La vite può sviluppare un apparato radicale forte e far fronte più facilmente alla siccità, influendo così sulla migliore qualità dell'uva.

il clima

L'impatto del caldo Mar Mediterraneo
e della fredda bora

Il microclima, cioè il clima con delle caratteristiche uniche rispetto alle zone circostanti, è quello che determina essenzialmente la scelta della varietà di vite. Conoscere questi parametri ci ha permesso di impiantare la varietà adatta nella giusta micro-località.

La crescita delle nostre viti è influenzata dal clima submediterraneo caldo e mite.Per la vicinanza del caldo Mar Mediterraneo le temperature non sono troppo rigide d'inverno né troppo calde d'estate. Il Carso è caratterizzato da un elevato numero di giornate soleggiate che spesso ci riscaldano.

La bora fredda, secca e impetuosa fa allontanare le nuvole, portando aria fresca e bel tempo nei nostri luoghi. Questo vento del nord è benvenuto specialmente nel periodo della crescita della vite, poiché asciuga l'aria e previene così l'insorgere di malattie nei vigneti. Quando compare durante la vendemmia, ci permette di appassire le uve per produrre vini da dessert unici.

Il clima del Carso dà alla vite molta luce, calore e acqua durante la stagione vegetativa, mentre nel ciclo invernale le temperature scendono abbastanza da consentire il riposo vegetativo. Questo è la chiave per una sana crescita della vite che ci permette di produrre uve di prima qualità.

terreno

Il Terrano e la Vitovska nel cuore della tradizione del Carso

Dicono che sarebbe difficile trovare un vino che racchiuda così tanta terra. Terra rossa Questa fertile jerina rossa gli conferisce corpo e lascia l'impronta della propria anima in ogni singolo bicchiere di vino.

Il Terrano deve il suo sapore caratteristico a questo suolo rosso carsico estremamente ricco di silicati e ferro, e, a differenza di altri vini, contiene un'elevata percentuale di acido lattico.

Della produzione del vino nel Carso si parlava già ai tempi dei Romani, ma è nel XVI secolo che il Terrano svolse un ruolo del tutto particolare nel mercato, quando, per la sua richiesta, venne considerato addirittura un mezzo di pagamento. Questa varietà autoctona di vino rosso, ottenuta dalla vite di refosco, era apprezzata anche nella lontana Vienna, dove veniva usata per curare l'anemia e venduta direttamente in farmacia.

La Vitovska è una varietà estremamente legata alla tradizione del Carso che richiede particolari attenzioni in vigna ed è molto adatta alla macerazione con i suoi acini a buccia spessa.

Sebbene la zona del Carso sia perfetta per la produzione di questo vino grazie alle sue risorse naturali uniche, in passato la Vitovska non godeva dell'attenzione che merita. Ma con il tempo, sempre più vignaioli si sono resi conto dei vantaggi di questa speciale varietà di vino, dando così il via alla sua riscoperta. Questo vino eccellente, che rappresenta il nostro territorio con il suo carattere unico, è oggi sinonimo del Carso.

Nel vigneto, dove tutto ha inizio

Tutto ciò che si percepisce in un bicchiere di vino, parte dal vigneto che viene lasciato all'opera delle mani attente del vignaiolo.

La nostra ricetta per ottenere la salute, la resistenza e l'armonia dei nostri vigneti è la maggior biodiversità possibile. Ed è per questo che essi fanno parte di un ecosistema naturale con tutte le componenti microbiologiche, vegetali e animali, spontaneamente inerbiti. Ci premuriamo che le nostre viti si nutrano da terreni ricchi di quanta più materia organica possibile, cioè humus.

I nostri vigneti si estendono ad un'altitudine tra i 270 e i 310 metri con i filari orientati in direzione nord-sud per un'ottimale esposizione alla luce solare. Qui, oltre alle varietà autoctone di Vitovska e Terrano, vengono coltivate anche Pinot Nero, Merlot, Cabernet Sauvignon, Chardonnay, Sauvignon e Malvasia.

La forma di allevamento predominante è a Guyot singolo. Durante il periodo della crescita e maturazione prestiamo molta attenzione alla vite. Il diradamento del raccolto e la regolazione della massa fogliare contribuiscono alla qualità delle uve e al livello ottimale della loro maturazione.